martedì 30 maggio 2017

com'è profondo il mare

"Così stanno uccidendo il mare.
Così stanno umiliando il mare."

Lucio Dalla


La copertina di questa settimana  non potrebbe essere più esplicita.
E gli articoli sul tema più preoccupanti.
qui www.economist.com

lunedì 29 maggio 2017

la buona fede che uccide

Il ciarlatano è pericoloso ma non ha interesse ad uccidere la sua preda.
Chi è invece, in buona fede, convinto delle proprie opinioni (errate) talvolta uccide.

Un articolo di Andrea Bellelli su ilfattoquotidiano.it chiarisce molto bene la linea sottile che divide queste due categorie di omeopati.

venerdì 26 maggio 2017

felicità

Quando l'uomo non ha più freddo, fame e paura è scontento. 

Ennio Flaiano


rungia.tumblr.com

percezione del progresso

1 – Tutto quello che si trova nel mondo alla tua nascita è dato per scontato.
2 – Tutto quello che viene inventato tra la tua nascita e i tuoi trent’anni è incredibilmente eccitante e creativo e se hai fortuna puoi costruirci sopra la tua carriera.
3 – Tutto quello che viene inventato dopo i tuoi trent’anni è un’offesa all’ordine naturale delle cose, è l’inizio della fine della civiltà e solo dopo essere stato in circolazione per almeno dieci anni torna a essere abbastanza normale.
Douglas Adams
Guida galattica per gli autostoppisti

lunedì 22 maggio 2017

una tesi contraria

 Secondo Nicholas Carr non c'è attualmente nessun sintomo economico concreto che possa far pensare ad una apocalissi prossima ventura nel mondo del lavoro (qui www.roughtype.com).
I robot non stanno sostituendo gli umani, almeno questo è quanto si evincerebbe dalle statistiche sulla produttività oraria.

Nel libro che ho recentemente letto "Rise of the Robots, di Martin Ford" la tesi è diametralmente e drammaticamente opposta (inclusi i dubbi su alcune statistiche economiche attuali).

la stella più strana

La notizia risale ad un paio di anni fa.
Oggi però è stata confermata da ulteriori osservazioni.
KIC 8462852 è una stella dal comportamento molto strano.
Le flulttuazioni della sua brillantezza faticano a trovare una spiegazione "naturale".


fonte  www.theverge.com

synthetic sensors

Scordiamoci il trilione di sensori collegati ad Internet.
Ne basteranno molti meno, per fare tutto. O almeno in casa ne basterà uno solo (vedi filmato).
Questo è un esempio di paradigma dato per scontati solo pochi mesi fa ed oggi già messo in discussione dall'A.I. incombente.





fonte www.itnews.com

sabato 20 maggio 2017

la quarta rivoluzione industriale

The Fourth Industrial Revolution 
 by Prof Klaus Schwab (Author)

Questa praticamente è la bibbia dell'Industria 4.0



Rise of the Robots

Rise of the Robots: Technology and the Threat of a Jobless Future di Martin Ford


Un libro per riflettere sulle conseguenze prossime venture della rivoluzione tecnologica in atto.

"In 1998, workers in the US business sector put in a total of 194 billion hours of labor. A decade and a half later, in 2013, the value of the goods and services produced by American businesses had grown by about $3.5 trillion after adjusting for inflation—a 42 percent increase in output. The total amount of human labor required to accomplish that was . . . 194 billion hours."


Tra i tanti temi trattati in questo libro ho scoperto anche "L' Effetto Peltzman". Ovvero più norme sulla sicurezza inducono a comportamenti più rischiosi pertanto il saldo degli incidenti resta invariato.

 Una applicazione in altra direzione delle stesso principio riguarda il reddito di cittadinanza (unica soluzione all'avvento dei robot).
Indurrebbe tutti a non fare più niente ?
Oppure darebbe più spazio a coloro che davvero vogliono fare qualcosa ?

lunedì 15 maggio 2017

A.I. e videogiochi

Uno dei modi più economici per addestrare le A.I. è farle videogiocare.


qui www.economist.com

la risorsa più preziosa



L'Economist dedica la copertina a quelli che saranno i giacimenti di ricchezza del futuro.

L'articolo cita molti esempi interessanti tra cui quello di una azienda americana di scommesse fallita nel 2015.
Le informazioni dei suoi 45 milioni di clienti sono state valutare 1 miliardo di dollari.

nuovo stile

I grandi del HiTech stanno costruendo nuove sedi che somigliano più ad Hotel che non ad uffici.
Nessuna scrivania personale, solo spazi aperti, salottini, comfort e naturalmente molta tecnologia.

NVidia nella sua prossima sede attiverà anche un sistema di riconoscimento facciale attraverso cui i dipendenti saranno costantemente tracciati.
Niente pass, niente chiavetta per la macchinetta del caffè, persino in mensa il sistema saprà che cosa hai preso e te lo addebiterà automaticamente.

Goodbye privacy.



fonte www.economist.com

venerdì 12 maggio 2017

Microsoft Fluent Design System



La nuova veste grafica di Windows 10, molto bella, sarà in parte inclusa nel rilascio di aggiornamenti del prossimo autunno.

fonte www.theverge.com

mercoledì 10 maggio 2017

Windows 10 S

L'idea era davvero buona: un OS minimale per navigare basato su Windows 10.
Potenziale valido concorrente per Chrome OS.

Idea troppo buona per essere vera.
Così Microsoft ha deciso di indurre a repentino suicidio la sua nuova creatura, inibendo la possibilità di utilizzare browser diversi dai suoi.





Secondo voi se devo solo navigare vado a comperarmi un devices su cui il mio browser preferito  non funziona ?
(N.B. I browser Non-Microsoft sono utilizzati dalla  stragrande maggioranza degli utenti)

qui :www.zdnet.com

google fuchsia


Per ora è una interfaccia grafica, ma il mistero è che cosa potrà diventare  in futuro.

Un nuovo OS per tutti i devices ?



fonte :www.dday.it

giovedì 4 maggio 2017

La caduta dell'impero romano

La caduta dell'impero romano.
Una nuova storia.

Autore Peter Heather

Una cosa però non me la ha chiarita.
Anzi ha aumentato i miei dubbi.
Tutto sommato i barbari che invasero l'impero avevano dimensioni decisamente inferiori alle forze di cui i romani disponevano.

Pur tenuto conto della debolezza economica del terzo-quarto secolo è difficile comprende come una entità politica tanto potente abbia potuto sbriciolarsi in maniera così disastrosa e definitiva.

martedì 2 maggio 2017

Dplay

L'ho scoperta cercando in rete le puntate del programma di Crozza, che ora è trasmesso dal canale Nove (Gruppo Discovery Channel).

Dplay è una piattaforma digitale su cui sono pubblicate varie trasmissioni trasmesse in chiaro su Nove, DMAX, Real-Time e Focus.

Di quest'ultimo sono disponibili molte serie di documentari http://it.dplay.com/focus/ interessanti.
Il bello di queste piattaforme (come di Netflix) è la possibilità di fruire in qualsiasi momento del contenuto desiderato. Di fermarlo e di riprenderlo a piacere.

Per  Android c'è anche una App che trasmette sul Chromecast (anche se con il mio Sony Bravia si blocca).