venerdì 30 settembre 2011

30 anni di destkop

Si chiamava Star e fu la prima interfaccia grafica per PC. La produsse la Xerox nel 1981 ed ispirò tutte le varie discendenze che oggi conosciamo.
Su www.cio.com la storia dell'evoluzione delle GUI (graphical user interface), da allora ai giorni nostri.

mercoledì 28 settembre 2011

prezzo perfetto

Amazon propone il suo tablet a 199$.
Non ha il 3G ed ha il monitor piccolino. Pero il prezzo e' formidabile.
Certo il vero business sara sulla vendita dei prodotti che Amazon veicolera con il suo hardware, per questo il prezzo e' inferiore ai costi medi di produzione per questo tipo di apparecchi.
Ora vediamo cosa rispondera Google con la neoacquisita Motorola.

via http://www.corriere.it

il lavoro più odiato

Secondo un sondaggio pubblicato da Techrepublic (che riporta un Survey di CareerBliss.com) , il CIO sarebbe il lavoro più odiato.

via www.downloadblog.it

rame

In una automobile ci sono mediamente 25kg di rame.
Il rame è onnipresente intorno a noi anche se non ce ne rendiamo molto conto: nei Pc, negli elettrodomestici, negli impianti idraulici etc.
Negli ultimi tempi se ne sente molto parlare a causa di blocchi ferroviari o interruzioni alle reti di telecomunicazione dovute a furti di tale metallo, divenuto sempre più prezioso.
Nel grafico l'andamento sul mercato (a prezzi 2011).

Il motivo di tale aumento è legato al fatto che di rame nel mondo ce ne è sempre meno ed allo stesso tempo è sempre più richiesto dal mercato.

Nei decenni passati il prezzo del rame era un valido indicatore dello stato di salute delle economie occidentali.
Quando il prezzo calava voleva dire che l'economia si stava raffreddando, quando viceversa ne aumentava la richiesta era sinonimo di ripresa economica.
Oggi non è più così, se l'occidente soffre una crisi economica, la richiesta di rame della sola Cina è sufficiente a mantere i prezzi del rame prossimi ai massimi storici.



via www.economist.com

martedì 27 settembre 2011

Slipping into darkness



L'"Ecomunist" ancora una volta rigira il coltello nella piaga italiana.

Most Italians seem to have realised that their prime minister is a liability.





tutto sull'atleta in tempo reale

La prossima frontiera nello sport saranno le informazioni sullo stato fisico degli atleti raccolte in tempo reale.
Lo scopo è di ottimizzare le statistiche per migliorare l'allenamento ma la prospettiva che più interessa dal punto di vista economico è quella dell'intrattenimento televisivo.

via technologyreview.com/biomedicine/

venerdì 23 settembre 2011

Windows 8 su tablet Samsung


Da www.eweek.com  l'anteprima di un tablet Samsung con installato Windows 8.
C'è anche la tastiera ed una basetta per usarlo come monitor da tavolo.
Sembrerebbe una roba interessante.

4G entro il 2012 in Italia

Si è chiusa l'asta per le frequenze a 800Mhz.
TIM, Vodafone e Wind si sono aggiudicate 2 lotti ciascuno.

H3G è rimasta fuori.


Entro la fine del 2012 potrebbero già essere in esercizio i primi impianti della nuova rete 4G.

via www.repubblica.it/tecnologia/

più veloce della luce (per davvero)

Se i dati venissero confermati sarebbe una rivoluzione copernicana per la fisica moderna.
Superare la velocità della luce, invalicabile secondo Einstein, avrebbe degli impatti deflagranti sulle teorie scientifiche contemporanee.

Qui una spiegazione dal blog di Paolo Attivissimo, che illustra bene ed in modo semplice, quanto rilevato nell'esperimento del CERN.


giovedì 22 settembre 2011

sfida solare

Si chiama Emilia 2 e parteciperà al World Solar Challenge in Australia.
E' tutta italiana l'ha progettata l'Università di Bologna.


via www.ecoblog.it

dove cascherà

Un link per vedere dove si trova il satellite della Nasa che domani cascherà sulla Terra:
qui http://www.n2yo.com/.

via daily.wired.it

idrogeno dalla fogna

In estrema sintesi, produrre idrogeno dall'acqua di fogna, è quanto potrebbe permettere di fare un nuovo sistema progettato di recente da alcuni studiosi dell'univerisità del Michigan.
La tecnica è basata in realtà su alcuni batteri e sulle forze generate dall'osmosi, attraverso speciali membrane, tra acqua dolce e acqua salata.
Grazie a particolari celle ed a un catalizzatore in platino i batteri produrrebbero idrogeno con rese più che soddisfacenti, senza contare il nutrimento necessario alla sussistenza dei batteri. Che potrebbe però arrivare da vari tipi di scarti agro-alimentari. Addirittura dall'acqua di fogna.


via www.wired.com/wiredscience/

mercoledì 21 settembre 2011

il portamonete di Google



Google ha lanciato la sua carta di credito virtuale (per soldi veri).
Ora si paga con il telefonino.
All'orizzonte c'è già in vista la concorrenza di PayPal e di iPhone5 che si apprestano a proporre le loro soluzioni per pagamenti via NFC.


via googleblog.blogspot.com
googlesystem.blogspot.com

martedì 20 settembre 2011

Arduino Due


E' così raro trovare un prodotto tecnologico con il marchio Made in Italy.
E poi sapere che è pure un'opera Open Source di successo fa davvero piacere.
Si chiama Arduino ed è stato annunciato il rilascio di Due la nuova scheda basata su ARM (in foto Uno).

via www.h-online.com/open/news/

Su Internet nessuno sa che sei un robot

Una azienda texana la CSIdentity si è specializzata nella produzioni di automi software che si fingono acquirenti di informazioni rubate per smascherare truffe e traffici illeciti.

via www.businessweek.com/magazine/

altri mondi

Su Wired pubblicano le prime immagini dirette di una dozzina dei tanti pianeti extra-solari scoperti negli ultimi mesi.

Leggendo la notizia mi è venuta alla mente l'orrenda fine di Giordano Bruno (cui era intitolato anche il mio Liceo) che fu arso vivo dall'Inquisizione della Chiesa Cattolica il 17 febbraio del 1600 per colpa delle sue tante eresie, non ultima tra queste la sua ferma convinzione nell'esistenza di altri mondi.


la nausea

Un perfetto post di Mantellini, sul suo blog, che esprime come meglio non sarei in grado di fare ciò che pure io sento, penso e credo fermamente.

La nausea.

lunedì 19 settembre 2011

faccia da..


Il muso del cane compare dal sedere del cane in quest'opera di Noma Bar.


da daily.wired.it/

venerdì 16 settembre 2011

velocissimo

Uno dei punti a favore del nuovo OS di Microsoft è di sicuro l'incredibile velocità di avvio.
Sull'Asus EeePC dove ho installato la beta ho cronometrato circa 10 secondi per arrivare alla schermata di avvio da  quando ho premuto il tasto di alimentazione del pc (ho impostato l'autologon).
Altri 7-8 secondi per aprire il desktop (che ora è una tra le tante opzioni della pagina di avvio) e una pagina web con Chrome.
In totale circa 20 secondi dall'accensione per navigare sul web, un tempo da fare invidia ad un tablet !

troppo tardi (2)

Dopo il tonfo degli utili, dimezzati nell'ultimo trimestre rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, RIM ha annunciato che ridurrà drasticamente i prezzi del suo PlayBook tablet.

Mi sento di dire: troppo tardi.
Spero che la casa produttrice degli amati BlackBerry (e purtroppo da me abbandonati) riesca a reagire in tempo. Ma come spesso accade, a chi per qualche tempo ha dominato ilo mercato, cambiare rotta è difficile e traumatico.


via news.cnet.com

giovedì 15 settembre 2011

prima impressione


In estrema sintesi, la mia impressione dopo la prima prova di Windows 8, è negativa.

L'installazione su di un Asus EeePC è stata abbastanza rapida.
L'interfaccia è molto cambiata.
Il desktop classico sembra a prima vista simile a quello dei suoi predecessori ma in realtà ha parecchi cambiamenti. E per ora non mi ci ritrovo per nulla.
Mi da' l'impressione di un OS decisamente rivolto ai tablet.
C'è anche la possibilità di accedere al sistema con un account di Windows Live (tipo iPad).

Tra l'altro non capisco perché di tutte le icone (i tasti della videata di Start che dovrebbe nelle intenzioni sostituire il desktop di avvio) ne funzionano solo alcune.

E' una pre-beta ed io sono imbranato ma per il momento ci riesco a fare poco.


Windows 8

Windows 8 in versione Developer (una pre-beta) è ufficialmente scaricabile da qui http://msdn.microsoft.com/en-us/windows/apps/br229516



mercoledì 14 settembre 2011

adesso c'è tutto

Lo scorso agosto Bizagi ha rilasciato la versione 2.1.0 del suo Modeler free.
Lo uso da mesi e da qualche tempo ho mancato di tesserne le lodi.
Ormai c'è davvero tutto ciò che serve per documentare i processi in modo più che soddisfacente pur trattandosi di un prodotto gratuito.
In particolare :

  • Export in vari formati (pdf, docx etc.) tra cui un'ottima funzionalità per l'html.
  • Inclusione e link di documenti allegati (semplice e funzionale).
  • Gestione dei sotto processi estremamente agevole.
  • Semplicità estrema del tool nel suo complesso.

Per me ormai è uno strumento irrinunciabile.
Da quanto riporta il sito i downloads avrebbero superato quota 1 milione.

calo di testosterone

Nei neo-papà il livello di testosterone può calare anche di 1/3 subito dopo la nascita del bebè rispetto al livello precedente.
Un effetto giustificato da necessità evolutive del genere umano: un maschio meno aggressivo ma più amorevole e premuroso verso i figli è certamente un vantaggio per la prole.

Ero convinto di questa testi, già prima di leggere l'articolo, per mia esperienza personale.
Aggiungerei che purtroppo non è sempre un vantaggio per il babbo...

via www.corriere.it/salute/

altro riferimento www.telegraph.co.uk/health

Groovy

Groovy è il linguaggio di programmazione che ha visto una crescita del 166% in termini di impieghi nel mondo del lavoro, da novembre 2009 ad oggi, secondo una classifica stilata dal motore di meta-ricerca Simply Hired e riportata da eweek.com.

Tra le curiosità anche una crescita del 101% del COBOL.


martedì 13 settembre 2011

tabelle sui Docs

Le fusion tables sono ufficialmente entrate a far parte della famiglia di Google Docs.

lunedì 12 settembre 2011

forse è stato solo un giornalista menagramo

Per mesi mi è rimasto in mente un articolo che avevo letto un paio di anni fa su  wallstreetitalia.com che titolava così : "BERLUSCONI PUNTA AL MODELLO ARGENTINA: GIU' LE TASSE, DEFAULT SUL DEBITO E FUORI DALL'EURO" (qui).
Per quanto concerne l'abbassamento delle tasse, che non si è certo realizzato, si può ben vedere come a Berlusconi oggi sia sufficiente insistere nel non alzarle per realizzare a pieno gli ultimi due obbiettivi indicati nel titolo dell'articolo: default sul debito e fuori dall'Euro.

Oggi, leggendo dell'ennesimo -4% degli indici azionari milanesi, dello spread con i titoli tedeschi risalito a 370, oltre alla ventilata ipotesi di una ulteriore manovra economica per corregge quella appena approvata, non si può evitare di pensare che chi è alla guida della nazione sia un inetto totale, un folle, un pazzo con il cervello annebbiato dalle estenuanti sedute di Bunga-Bunga notturno.

Ma c'è anche un'altra ipotesi, come suggerirebbe il titolo di wallstreetitalia.com di due anni fa. Potrebbe essere che a dispetto delle apparenze chi ci guida sappia fin troppo bene dove vuole portarci. Fuori dall'Euro appunto.

Senza dubbio è una tesi minima che odora di complottismo.
O forse è solo che chi ha scritto quell'articolo nel 2009 è un autentico menagramo.

O magari invece no:  serve proprio un'altra manovra economica per il semplice motivo che il Governo semplicemente non è in grado di fare i conti....


mille miliardi di gigabyte all'anno

Uno zettabyte di traffico dati all'anno.
Questa la previsione di Cisco per Internet nel 2015.

Qui un interessante tool per le previsioni nelle diverse aree geografiche : www.cisco.com


E di seguito gli altri punti più rilevanti del report.


Annual global IP traffic will reach the zettabyte threshold (966 exabytes or nearly 1 zettabyte) by the end of 2015. In 2015, global IP traffic will reach 966 exabytes per year or 80.5 exabytes per month.

Global IP traffic has increased eightfold over the past 5 years, and will increase fourfold over the next 5 years. Overall, IP traffic will grow at a compound annual growth rate (CAGR) of 32 percent from 2010 to 2015.

In 2015, the gigabyte equivalent of all movies ever made will cross global IP networks every 5 minutes. Global IP networks will deliver 7.3 petabytes every 5 minutes in 2015.


The "terabyte club" will reach 6 million by 2015. In 2015, there will be 6 million Internet households worldwide generating over a terabyte per month in Internet traffic, up from just a few hundred thousand in 2010. There will be over 20 million households generating half a terabyte per month in 2015.

The number of devices connected to IP networks will be twice as high as the global population in 2015. There will be two networked devices per capita in 2015, up from one networked device per capita in 2010. Driven in part by the increase in devices and the capabilities of those devices, IP traffic per capita will reach 11 gigabytes per capita in 2015, up from 3 gigabytes per capita in 2010.

A growing amount of Internet traffic is originating with non-PC devices. In 2010, only 3 percent of Internet traffic originated with non-PC devices, but by 2015 the non-PC share of Internet traffic will grow to 15 percent. PC-originated traffic will grow at a CAGR of 33 percent, while TVs, tablets, smartphones, and machine-to-machine (M2M) modules will have growth rates of 101 percent, 216 percent, 144 percent, and 258 percent, respectively.

Traffic from wireless devices will exceed traffic from wired devices by 2015. In 2015, wired devices will account for 46 percent of IP traffic, while Wi-Fi and mobile devices will account for 54 percent of IP traffic. In 2010, wired devices accounted for the majority of IP traffic at 63 percent.

Busy-hour traffic is growing more rapidly than average traffic. Busy-hour traffic will increase fivefold by 2015, while average traffic will increase fourfold. During an average hour in 2015, the traffic will be equivalent to 200 million people streaming high-definition video continuously. During the busy hour in 2015, the traffic will be equivalent to 500 million people streaming high-definition video continuously.



QubeOS

QubeOS è' uno dei molti DeskTop Virtuali che vengono offerti gratis sul web.
Qui c'è l'office di Zoho integrato e 3Gb di spazio inclusi.
Mi è venuto voglia di provarlo avendolo visto sul Web Store di Chrome (il browser).

Scientists are human, too

Il caso del dott. Anil Potti della Duke University e la sua cura personalizzata contro i tumori rivelatasi alla fine una farsa è un esempio di come gli scienziati commettano errori e mancanze talvolta gravi.
Sia per trascuratezza delle regole sia per interessi economici che si intrecciano in modo malsano con la ricerca.

L'articolo in cui l'Economist racconta l'episodio e riporta anche i vari elogi che il dott. Potti ha raccolto negli anni per il suo lavoro (incluso quello dello stesso Economist nel 2006), si chiude con la considerazione che anche gli scienziati sono esseri umani. Quindi soggetti a tutti i difetti ed i limiti umani, inclusi ignoranza e corruzione.

Mi sento di fare una piccola aggiunta.
I metodi e gli strumenti della scienza offrono però sempre il mezzo per capire dove sta' il vero.
Poi certo starà agli umani intenderlo.


via www.economist.com

venerdì 9 settembre 2011

Can competition become cooperation ?

Con il suo green Site Google ci mostra quanto sono bravi quelli di Mountain View in fatto rispetto dell'ambiente.

Tra la presentazione delle iniziative concrete ed i tanti slogan con dal sapore un po' troppo propagandistico e autocelebrativo un concetto mi sento di salvarlo, anzi di condividerlo.


Can competition become cooperation ?
 (se la risposta è affermativa)

la botnet scende dal cielo

In realtà ciò che mi ha intrigato di più in questo articolo di technologyreview "The Next Wave of Botnets Could Descend from the Skies" non è tanto la possibilità che qualcuno entri sulla mia rete wireless avvicinandosi a casa mia, o al mio ufficio, utilizzando un coso come radiocomandato quello qui in foto.
Ma ciò che mi colpito di più è il costo di circa 600$ e la relativa semplicità nel costruire un aggeggio volante, che telecomandato con un modem 3G e dotato di videocamere, può spostarsi su lunghe distanze appollaiarsi ovunque, e se dotato di pannelli solari spiare indisturbato anche per periodi relativamente lunghi.

Non immagino quindi cosa sia già possibile produrre avendo a disposizione un laboratorio mediamente fornito e  le cospicue somme di denaro di cui una qualsiasi agenzia di intelligence dispone.

parassiti che controllano il cervello


Esistono in natura svariati esempi di infezioni parassitarie in cui la vittima è indotta dal parassita a comportamenti che spesso la inducono alla morte.
Wired ne propone una carrellata.
Dal topo che non ha più paura dei gatti, alla cavalletta che si suicida gettandosi in acqua.

via www.wired.com/wiredscience/

mercoledì 7 settembre 2011

i computer spariranno


Sempre più piccoli e adattabili ad ogni evenienza, i computer del prossimo futuro, diventeranno invisibili integrandosi con l'ambiente.

previsioni solari

Negli ultimi 5 anni il costo dei pannelli fotovoltaici si è più o meno dimezzato.
Se la tendenza rimarrà tale potrebbero realizzarsi le previsioni (assai rosee) che parlano di un costo nei prossimi 5 anni di circa 1.000€ per 1 kW di potenza installata.

Ciò potrebbe far si che l'installazione di un impianto fotovoltaico diventi redditizia anche senza alcuna sovvenzione statale.

N.B.
I conti che ho fatto hanno la precisione della "serva" ma dovrebbero comunque fornire ordini di grandezza vicini alla realtà.


Riferimenti vari




tutto in uno

Oracle ha annunciato una nuova versione dell'installer di MySql che da ora comprende tutte le componenti.


  • MySQL Server
  • All of our support connectors
  • Workbench and sample models
  • Sample databases
  • Documentation


  • http://dev.mysql.com/downloads/installer/5.5.html

    martedì 6 settembre 2011

    La nuova interfaccia di Blogspot


    Non è male.
    Ci devo ancora fare l'occhio.
    Ma mi pare carina.

    H3NBH3


    Le auto a idrogeno costruite con le tecnologie attuali corrono il rischio, in caso di incidente, di venir incenerite dall'esplosione che il carburante facilmente infiammabile e stipato ad altissima pressione potrebbe provocare.

    La molecola dell' "Ammonia Borane" (non mi cimento nella traduzione) sembra offrire ottime possibilità di risolvere il problema aprendo prospettive decisamente interessanti per l'idrogeno come prossimo veicolo (non fonte) per l'accumulo di energia.

    via futureoftech.msnbc.msn.com

    ISS

    Qui un Gadget di iGoogle per vedere la posizione della Stazione Spaziale Internazionale.
    E qui una pagina dove calcolare il prossimo passaggi sopra la vostra testa.

    Lessons In Electric Circuits

    Lessons In Electric Circuits di Tony R. Kuphaldt è una meravigliosa serie di 6 libri liberamente scaricabili in pdf che tratta in modo semplice e completo i circuiti elettrici, teoria e pratica.
    Nelle settimane scorse ne è stato rilasciato un aggiornamento.

    Li trovate qui openbookproject.net/

    messa a fuoco

    La foto si mette a fuoco da sola.
    Basta cliccare sul particolare che si vuole guardare e la foto lo schiarisce.
    E' una nuova tecnologia che promette bene.
    L'ha sviluppata Lytro.

    lunedì 5 settembre 2011

    fino a 10 GB

    Ho scoperto (solo oggi) che sulle cartelle dei Google Docs si possono archiviare fino a 10GB di files, senza limiti di dimensione per singolo file, teoricamente anche un solo filettone da 10GB è caricabile.
    La condizione però è che non siano file in formato proprietario dei Docs.
    In questo caso il limite è 1 solo Giga.

    A questo indirizzo qualche nota in più docs.google.com/support

    Gmail offline

    GMail è ora utilizzabile anche senza la connessione ad internet attiva.
    Questo tramite una App per Chrome che trovate qui.
    Nelle prossime settimane arriveranno anche le App per lavorare offline con i Google Docs e con il Calendar.

    delusione a 10 pollici

    Da qualche settimana utilizzo un Galaxy Tab 7" Samsung con Android 2.3.3, con cui ho sostituito il mio vecchio BlackBerry.
    Certo per telefonare è un po' ingombrante ma permette di fare moltissime cose in più del BB e nel complesso sono molto soddisfatto della scelta.

    Nei giorni scorsi ho voluto provare anche un Tablet Samsung da 10 pollici con sopra la versione 3.1 di Android.
    Ed è stata un grossa delusione.
    Mi è sembrato di trovarmi tra le mani un clone dell'iPad. Senza però i particolari più raffinati che nell'iPad fanno la differenza.
    E senza neppure quelle caratteristiche che nelle versioni 2.x di Android davano qualcosa di diverso rispetto al OS di Apple.
    Insomma una brutta copia della concorrenza su cui non girano nemmeno tutte le applicazioni che funzionano sulla versione 2.x di Android. Ad esempio l'App del Economist sulla 3.1 non funziona.

    Deve ancora maturare, certo.
    Ma speriamo che durante la maturazione non si trasformi completamente in una copia della mela.

    venerdì 2 settembre 2011

    +3% in un anno

    Un anno fa su 100 persone che navigavano sul web meno di 3 accedevano alla rete con un palmare\tablet: oggi sono più di 6.

    E la crescita negli mesi sembra galoppare all'incredibile passo di mezzo punto percentuale ogni 30 giorni !